L’impianto di Barricalla

L’impianto Barricalla, costruito dopo una attenta valutazione di impatto ambientale (V.I.A.), ha una superficie di circa 150.000 metri quadri, un volume complessivo di 912.000 metri cubi ed è suddiviso in quattro lotti. Di questi 2 sono esauriti e sono stati riqualificati in un parco fotovoltaico.

Barricalla panoramica parco fotovoltaico

Nel 2013 è stata avviata la sopraelevazione del terzo e quarto lotto che ne garantisce l’operatività fino al 2018. Dopodichè anche il terzo e il quarto lotto saranno coinvolti nella riqualificazione.

L’intera struttura è progettata per garantire la massima affidabilità, con altissimi standard di sicurezza passiva.

I rifiuti, dopo un rigido controllo in laboratorio, eseguito su tutti i campioni in ingresso, vengono conferiti in discarica mediante una coltivazione a strati. Raggiunta la capacità massima della vasca si procede alla sua sigillatura idraulica con l’impiego di materiali impermeabili quali argilla ed HDPE (high-density polyethylene – Polietilene ad alta densità) ed alla riqualificazione con terreno agrario e vegetazione autoctona.
Barricalla Impianto 2013

All’interno e nelle immediate vicinanze dell’impianto è attiva una fitta rete di sensori che permettono un monitoraggio ambientale integrato a suolo, acqua e aria per prevenire ogni forma di contaminazione da parte delle attività della discarica.