Il passato

Il luogo in cui oggi sorge l’impianto ospitava una cava di ghiaia, poi abbandonata, da cui si era ricavato il materiale per la realizzazione dei rilevati della vicina autostrada.

I lavori di scavo avevano degradato la zona e messo a rischio l’integrità della falda acquifera, privata del naturale manto di copertura e protezione offerto dal terreno sovrastante.

La costruzione di una discarica all’avanguardia per struttura e gestione permise di fornire un servizio di smaltimento indispensabile alla comunità, tutelando allo stesso tempo le risorse idriche e la salute della popolazione della zona.

Operativa sin dal 1988, la discarica Barricalla non ha mai generato alcuna emergenza, divenendo anzi un punto di riferimento nella tutela ambientale.